Seguici anche su Facebook...

Mercoledì, 03 Aprile 2019 07:36

Come scegliere una buona birra artigianale in base al pasto

La birra è una delle bevande più antiche e più diffuse al mondo; si pensa che la professione di mastro birraio sia nata addirittura in Mesopotamia presso i Sumeri.

Negli ultimi anni, in Italia, c'è stato un boom di produzione di birra artigianale, cioè non filtrata, non pastorizzata, senza conservanti e realizzata con prodotti biologici.

Attualmente ne esistono circa 2500 etichette diverse. Grazie a questa varietà di colori, sapori e profumi, è possibile scoprire nuovi abbinamenti con il cibo.

A riguardo non esistono regole precise, ma sicuramente non mancano alcuni abbinamenti standard, come per esempio: le carni grigliate si sposano bene con le birre maltate, mentre i cibi piccanti e speziati si esaltano con birre a base di luppolo, quindi più amare.

Affinché si trovi l'abbinamento perfetto tra cibo e birra, è bene individuare l'elemento predominante sia del piatto, sia della birra, per bilanciare il sapore nel suo insieme.

La regola base che tutti suggeriscono è che la birra artigianale deve avere la stessa intensità e robustezza degli ingredienti predominanti del piatto che andrà ad accompagnare.

Cosa si trova nella birra

È opportuno, quindi, conoscere le caratteristiche degli ingredienti base della birra, che a seconda della loro quantità, conferiscono sapori e abbinamenti diversi con il cibo:

- il malto conferisce alla birra un sapore dolciastro, caramellato;

- i cereali (frumento, avena, riso, farro, mais) conferiscono alla birra un sapore fresco e leggero;

- il luppolo, conferisce alla birra un aroma erbaceo, più amaro.

La cosa importante, e forse quella più difficile, è trovare l'equilibrio perfetto tra cibo e birra che si può ottenere attraverso due modi: con il bilanciamento o il contrasto, cioè quando il sapore della birra e quello del cibo si intensificano o placano a vicenda; per esempio la dolcezza del malto, può contrastare quella di un dolce e di fatto annullare la sensazione finale di "dolcezza", oppure l'amaro del luppolo bilancia e riduce l'impatto del grasso.

Quindi a seconda del gusto che si vuole esaltare e percepire, si possono abbinare birra e cibo per bilanciamento, quindi stessi sapori (dolce-dolce, amaro-amaro) o per contrasto (dolce-amaro).

Letto 128 volte
Powered by Tun2U Digital Agency - Copyright - Tun2U S.r.l. Via Caterina Fieschi, 8 00151 Roma - P.I. 13017881007 REA: RM1418006