Seguici anche su Facebook...

Venerdì, 03 Aprile 2015 15:11

Tutti con le mani in pasta con il casatiello napoletano!

La Pasqua si avvicina ed è ora di metterci all’opera per preparare una tipica torta salata, degna di questa festività! Il Casatiello Napoletano, la torta farcita, tipica della cucina campana nel periodo pasquale. Il casatiello può considerarsi un piatto unico o da accompagnamento per affettati o salumi di ogni genere, essendo composto principalmente di pane. Ciò che lo arricchisce è il ripieno gustoso e variegato di cubetti di salame, pancetta e formaggi vari, che lo rendono davvero ricco e sostanzioso. Questo ciambellone ripieno si può gustare sia freddo che caldo, per questo è ottimo per una merenda all’aperto con gli amici, magari il giorno di Pasquetta.

Le ricette per il casatiello napoletano sono tantissime e molte si tramandano da generazioni, con delle piccole variazioni, inoltre per la sua preparazione, ci sono diverse scuole di pensiero che differiscono principalmente per il tipo di lievitazione dell’impasto. Questa che vi presentiamo oggi è decisamente tra le procedure più lunghe in assoluto, ma fidatevi che il risultato sarà davvero sorprendente.

Ecco gli ingredienti per l’impasto:

  • 650 gr di farina 00 setacciata
  • 1 cubetto di lievito di birra fresco o una bustina di quello disidratato
  • 10 gr di sale
  • Abbondante pepe nero macinato
  • 400 ml di acqua tiepida
  • 150 gr di strutto
  • 2 cucchiaini di zucchero

Per il ripieno:

  • 100 gr di salame Napoli
  • 100 gr di pancetta dolce o affumicata a cubetti
  • 100 gr di provolone dolce a cubetti
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di Grana padano grattugiato
  • 1 tuorlo d’uovo per spennellare
  • 4 uova per decorare il casatiello

Preparazione:

Setacciate in una ciotola la farina e aggiungete il lievito di birra sciolto in un po’ di acqua tiepida, lo strutto, il pepe macinato e il sale. Impastate tutto accuratamente fino a raggiungere un composto liscio ed omogeneo che farete raddoppiare di volume nel forno a 30° per circa 2 ore. Terminata la prima fase di lievitazione, tagliate una piccola pallina di impasto e tenetela da parte per fissare le uova di decorazione in seguito.

Stendete il resto dell’impasto su un piano di lavoro infarinato e create un rettangolo di 40 cm per 70 cm. Ora distribuite sul rettangolo di pasta, tutti gli ingredienti per il ripieno in modo uniforme, senza coprire i bordi del rettangolo. Arrotolate delicatamente il rettangolo dal lato più lungo, fino a formare un rotolo piuttoso grande. Adagiatelo in uno stampo rotondo precedentemente unto con lo strutto e chiudete le estremità del rotolo sovrapponendole.

Lasciate ora che la seconda lievitazione avvenga, coprendo il rotolo con della pellicola e lasciandolo riposare almeno un’ora. Quando il casatiello avrà nuovamente lievitato, potete inserire delicatamente le 4 uova precedentemente lavate, sulla superficie, con una leggera pressione. Fermate le uova con delle striscioline di impasto che avete messo da parte in precedenza. Sbattete il tuorlo d’uovo da spennellare delicatamente su tutto il rotolo e mettete il vostro casatiello nel forno preriscaldato a 200° per 50 minuti.

Non avrete mai perso tempo… fidatevi e Buona Pasqua a tutti!

 

 

 

Letto 1127 volte
Powered by Tun2U Digital Agency - Copyright - Tun2U S.r.l. Via Caterina Fieschi, 8 00151 Roma - P.I. 13017881007 REA: RM1418006